Pellegrinaggi in Sardegna

Siamo stati dagli amici di Galtellì

L’arrivo del Cristo a Galtellì alla fine del 1300 non fu un fatto casuale: è il secolo del massimo splendore di Galtellì e ovunque si avverte la spiritualità cosmica di San Francesco. Come si spiega il miracolo avvenuto nel 1612? Il Cristo che effonde sudore umano, gocce che si trasformano in sangue. L’ipotesi che si possa trattare dell’effetto di condensa, è stato spiegato, non regge in quanto non si può immaginare che una goccia di sudore umano si trasformi all’istante in sangue. Il corpo che si fa carne viva, un miracolo unico del Cristo di Galtellì.

I prodigi del Cristo non sono avvenuti in una unica occasione o nello spazio di un giorno, ma ripetuti, verificati e certificati dai cinque Notai secondo un processo autentico celebrato con i poteri, si direbbe oggi, della magistratura, e dal controllo popolare effettuato dalla gente di Galtellì e da quella accorsa da tutta la Sardegna.Nel panorama della storia della Chiesa il prodigio del sudore umano, del sangue visto uscire con gli occhi dei Notai, ha una straordinaria unicità.

Guarda la Galleria fotografica qui sotto.

Attenzione. Le foto sono di proprietà del sito lamaddalenadontbeafraid.it ©2013

3 Maggio Festa del Santissimo Crocifisso di Galtellì

Sotto le foto del Cristo sul Monte Tuttavista

La statua bronzea opera di Pedro Angel Terron Manrique, riproduce le sembianze del Cristo miracoloso del quale nel 2011 si è celebrato il 400esimo anniversario degli eventi prodigiosi che lo videro protagonista. 

Il pellegrinaggio con la nostra Parrocchia Santa Maria Maddalena

Scarica il programma con la quota!
Pellegrinaggio a Galtellì 26 Gennaio 201
Documento Adobe Acrobat 74.8 KB

Pellegrini in Medjugorje

Accedi alla Pagina dedicata alla "Gospa", buona navigazine QUI

Pagina in costruzione... (grazie per la tua pazienza)

SEGUICI SU FACEBOOK

Il brano che ci ispira

Roberto Bignoli

Roberto Bignoli, il cantautore italiano di ispirazione cristiana più conosciuto nel mondo, che ha deticato una canzone a Papa Giovanni Paolo II, "Non temere-Don't be afraid", realizzata insieme a Nico Fortarezza, musicista e cantautore noto per la sua collaborazione con Enrico Ruggeri.

Ultimo messaggio di Medjugorje
sabato 2 settembre 2017 Cari figli, chi meglio di Me potrebbe parlarvi dell’amore e del dolore di mio Figlio? Ho vissuto con Lui, ho sopportato con lui, vivendo la vita terrena, ho provato dolore perché fui madre. Mio Figlio ha amato i pensieri e le opere del Padre Celeste, il Dio vero, e come mi diceva è venuto a redimervi. Io ho nascosto il mio dolore con l’amore e voi, figli miei, avete numerose domande, non comprendete il dolore, non comprendete che tramite l’Amore di Dio dovete accettare il dolore e sopportarlo. Tutte le persone lo proveranno in misura minore o maggiore, ma affrontato con la pace nel cuore e in stato di grazia c’è speranza. Questo è mio Figlio, Dio, nato da Dio. Le sue parole sono seme di vita eterna e seminate nelle anime buone portano molto frutto. Mio Figlio ha portato il dolore perché ha preso su di sé i vostri peccati. Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, voi che sopportate, sappiate che il vostro dolore diventerà luce e gloria. Figli miei, mentre sopportate il dolore, mentre soffrite, il Cielo entra in voi e voi a tutti coloro che vi circondano date un po’ di Cielo e molta speranza. Vi ringrazio.
>> leggi di più

Twitter PAPA FRANCESCO

SEGUICI SU TWITTER

Sondaggio veloce!

Come ci hai incontrato?

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

Collaboratori

Il sito della Parrocchia Santa Maria Maddalena

Anche all'interno del sito della Parrocchia potete scaricare i Bollettini che vengono emessi ogni settimana dalla Segreteria.