Pellegrinaggi in Sardegna

Siamo stati dagli amici di Galtellì

L’arrivo del Cristo a Galtellì alla fine del 1300 non fu un fatto casuale: è il secolo del massimo splendore di Galtellì e ovunque si avverte la spiritualità cosmica di San Francesco. Come si spiega il miracolo avvenuto nel 1612? Il Cristo che effonde sudore umano, gocce che si trasformano in sangue. L’ipotesi che si possa trattare dell’effetto di condensa, è stato spiegato, non regge in quanto non si può immaginare che una goccia di sudore umano si trasformi all’istante in sangue. Il corpo che si fa carne viva, un miracolo unico del Cristo di Galtellì.

I prodigi del Cristo non sono avvenuti in una unica occasione o nello spazio di un giorno, ma ripetuti, verificati e certificati dai cinque Notai secondo un processo autentico celebrato con i poteri, si direbbe oggi, della magistratura, e dal controllo popolare effettuato dalla gente di Galtellì e da quella accorsa da tutta la Sardegna.Nel panorama della storia della Chiesa il prodigio del sudore umano, del sangue visto uscire con gli occhi dei Notai, ha una straordinaria unicità.

Guarda la Galleria fotografica qui sotto.

Attenzione. Le foto sono di proprietà del sito lamaddalenadontbeafraid.it ©2013

3 Maggio Festa del Santissimo Crocifisso di Galtellì

Sotto le foto del Cristo sul Monte Tuttavista

La statua bronzea opera di Pedro Angel Terron Manrique, riproduce le sembianze del Cristo miracoloso del quale nel 2011 si è celebrato il 400esimo anniversario degli eventi prodigiosi che lo videro protagonista. 

Il pellegrinaggio con la nostra Parrocchia Santa Maria Maddalena

Scarica il programma con la quota!
Pellegrinaggio a Galtellì 26 Gennaio 201
Documento Adobe Acrobat 74.8 KB

Pellegrini in Medjugorje

Accedi alla Pagina dedicata alla "Gospa", buona navigazine QUI

Pagina in costruzione... (grazie per la tua pazienza)

SEGUICI SU FACEBOOK

Il brano che ci ispira

Roberto Bignoli

Roberto Bignoli, il cantautore italiano di ispirazione cristiana più conosciuto nel mondo, che ha deticato una canzone a Papa Giovanni Paolo II, "Non temere-Don't be afraid", realizzata insieme a Nico Fortarezza, musicista e cantautore noto per la sua collaborazione con Enrico Ruggeri.

Ultimo messaggio di Medjugorje
venerdì 2 febbraio 2018 Cari figli, voi che mio Figlio ama, voi che io amo con immenso amore materno, non permettete che l’egoismo, l’amore di voi stessi, regni nel mondo. Non permettete che l’amore e la bontà siano nascosti. Voi che siete amati, che avete conosciuto l’amore di mio Figlio, ricordate che essere amati significa amare. Figli miei, abbiate fede. Quando avete fede siete felici e diffondete pace, la vostra anima sussulta di gioia: in quell’anima c’è mio Figlio. Quando date voi stessi per la fede, quando date voi stessi per amore, quando fate del bene al prossimo, mio Figlio sorride nella vostra anima. Apostoli del mio amore, io, come Madre, mi rivolgo a voi, vi raduno attorno a me e desidero guidarvi sulla via dell’amore e della fede, sulla via che conduce alla Luce del mondo. Sono qui per amore e per fede, perché, con la mia benedizione materna, desidero darvi speranza e vigore nel vostro cammino, poiché la via che conduce a mio Figlio non è facile: è piena di rinuncia, di donazione, di sacrificio, di perdono e di tanto, tanto amore. Quella via, però, porta alla pace e alla felicità. Figli miei, non credete alle voci menzognere che vi parlano di cose false, di una falsa luce. Voi, figli miei, tornate alla Scrittura. Vi guardo con immenso amore e, per grazia di Dio, mi manifesto a voi. Figli miei, venite con me, la vostra anima sussulti di gioia. Vi ringrazio.
>> leggi di più

Twitter PAPA FRANCESCO

SEGUICI SU TWITTER

Sondaggio veloce!

Come ci hai incontrato?

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

Collaboratori

Il sito della Parrocchia Santa Maria Maddalena

Anche all'interno del sito della Parrocchia potete scaricare i Bollettini che vengono emessi ogni settimana dalla Segreteria.