Adorazione Eucaristica Aprile 2013

NEWS: Nuovo appuntamento con l'Adorazione Interparrocchiale. Sarebbe stato il turno della Parrocchia Militare "Chiesa della Medaglia Miracolosa" (secondo quanto deciso per la pastorale interparrocchiale in Annus Fidei) tuttavia, considerati alcuni impegni importanti del Cappellano militare, il Parroco Don Domenico ha accolto la richiesta dello stesso affinchè si anticipasse tale incontro di preghiera. I testi sono a cura del nostro diacono Don Antonello Tumminello. Come sempre, noi di Lamaddalenadontbeafraid, saremo al servizio della divulgazione ed in questo caso anche dell'organizzazione della stessa. Perchè operare per per Cristo è evangelizzare, prima di tutto, noi stessi e poi chi ancora con ha conosciuto l'amore di Dio. 

Puoi scaricare la locandina ed inviarla via mail ai tuoi amici

Manifesto ADO Aprile 24-SITO.jpg
Formato JPG 687.8 KB

Condividi l'evento sui tuoi social media!

Adorazione Eucaristica Febbraio 2013

NEWS: Ritorna l'appuntamento con l'Adorazione Eucaristica Interparrocchiale. Le tre Parrocchie dell'Isola di La Maddalena saranno unite in preghiera questo fine mese. La Parrocchia Santa Maria Maddalena, impegnata in primo luogo con l'allestimento dell'Adorazione, invita tutti i concittadini a partecipare numerosi come in novembre. In particolare, anche attraverso Lamaddalenadontbeafraid.it invita tutti i giovani delle scuole e non! La Parrocchia, sposando l'idea di S.E. Mons. Sebastiano Sanguinetti Vescovo, di dedicare tale Momento di Preghiera all'operato del Santo Padre Benedetto XVI, incita tutti i fedeli a pregare affinchè lo Spirito di Dio porti ad una serena elezione del Nuovo pontefice.

 

Qui sotto le passate locandine

 

 

 

Che cosa è l'Adorazione Eucaristica


L’Adorazione Eucaristica è l’atto più alto di una creatura umana nei confronti del suo Creatore: mettersi ai piedi di Gesù in atteggiamento di filiale ascolto e di lode, reverenza e accoglienza di tutto quanto proviene da Lui, nella consapevolezza che solo Lui basta e solo Lui conta.

Chi adora pone al centro della sua attenzione e del suo cuore il Dio altissimo e creatore e Salvatore di tutto l’universo. L’adorazione Eucaristica è un tempo trascorso in preghiera davanti al Sacramento dell’Eucaristia esposto solennemente. Si può pregare in vari modi, ma il modo migliore è una preghiera di silenziosa meditazione, sul mistero dell’Amore con cui Gesù ci ha amato, tanto da dare la sua vita ed il suo Sangue per noi. Adorare è lasciarsi amare da Dio per imparare ad amare gli altri…

Adorare è entrare nell’esperienza del Paradiso, per essere più concreti nella storia. “Gesù se ne andò sulla montagna a pregare e passò la notte in orazione. Quando fu giorno chiamò a sé i suoi discepoli e ne scelse dodici”. (Lc 6:12-13).

 

Si adora sforzandosi di fare silenzio dentro ed intorno a sé, per permettere a Dio di comunicare col nostro cuore ed al nostro cuore di comunicare con Dio. Si fissa lo sguardo verso l’Eucaristia, che è il segno vivo dell’amore che Gesù ha per noi, si medita sul mistero della sofferenza, della morte e della risurrezione di Gesù, che nell’Eucaristia ci dona la sua presenza reale e sostanziale.

 

“Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo”. (Mt 28:20)

 

L’Adorazione Eucaristica viene fatta in ogni momento del giorno, o della notte; nella gioia più profonda, o nel dolore più acuto.

Con la pace nel cuore, o nel colmo dell’angoscia. All’inizio della vita, o alla fine. Quando si hanno energie e quando non ce la facciamo più; in piena salute, o nella malattia. Quando il nostro spirito trabocca d’amore, o nel colmo dell’aridità. Prima di decisioni importanti, o per ringraziare Dio di averle prese. Quando siamo forti, o quando siamo deboli. Nella fedeltà, o nel peccato.

 

“Pregate inoltre incessantemente, con ogni sorta di preghiere e di suppliche nello Spirito, vigilando a questo scopo con ogni perseveranza e pregando per tutti. (Ef 6:18)

      Fonte:Agenzia Fides “Palazzo di Propaganda Fide”

10 MOTIVI PER ADORARE

  1. Perché solo Dio è degno di ricevere tutta lanostra lode e la nostra adorazione per sempre;
  2. Per dire grazie a Dio per tutto ciò che ci hadonato da prima che esistessimo;
  3. Per entrare nel segreto dell’amore di Dio, che cisi svela quando siamo davanti a lui;
  4. Per intercedere per tutta l’umanità;
  5. Per trovare riposo e lasciarci ristorare da Dio;
  6. Per chiedere perdono per i nostri peccati e perquelli del mondo intero;
  7. Per pregare per la pace e la giustizia nel mondoe l’unità tra tutti i Cristiani;
  8. Per chiedere il dono dello Spirito Santo perannunciare il Vangelo in tutte le nazioni;
  9. Per pregare per i nostri nemici e per avere laforza di perdonarli;
  10. Per guarire da ogni nostra malattia, fisica espirituale e avere la forza per resistere al male.

 

CHI PUO' ADORARE?

Chiunque è disposto a fare silenzio dentro edintorno a sé, a qualunque età, nazione, lingua ecategoria appartenga. Chi vuole trovare untempo da dare a Dio per stare con lui per ilproprio bene e per il bene di tutta l’umanità che,in chi adora è rappresentata. “Il Padre cercaadoratori che lo adorino in spirito e verità”. Gv4:24

IDENTIKIT DELL'ADORATORE

 

L’adoratore è un uomo che sceglie di identificare l’intera sua esistenza con l’appartenere al Signore, si dispone pronto al cambiamento, in favore di una trasformazione della propria persona, alla gloria di Dio, e passa dall’essere un uomo comune, con i normali difetti legati alla sua natura, al divenire un uomo trasformato all’immagine del Padre, pronto ad essere strumento per i piani di Dio.

 

E’ un uomo che vive la sua cristianità in maniera vera, con giustizia e integrità di cuore, mostrando praticamente una fede non finta che, supportata dal coraggio, è capace realmente di trasformare la realtà e usa tutto ciò per essere benedizione per gli altri.

Conosce il perdono e lo pratica di cuore, quale manifestazione di un amore vero che

nasce dall’intimità con il Padre. E’ un uomo che cammina con Dio, lasciando a Lui la guida della sua vita. Vive intensamente una reale comunione quotidiana con il Padre, al quale è fedele concretamente e a cui riconosce un ubbidienza incondizionata, motivata dall’amore e da una fede non finta, grazie alla quale ha la consapevolezza che Dio sa cos’è meglio per lui.

 

Ha il cuore per il prossimo: mostra il suo amore, con una vita di intercessione, di preghiera e di supplica in favore di coloro i quali hanno bisogno dell’intervento divino.

Spesso diviene messaggero divino, divenendo uno strumento nelle mani del Signore, per portare pensieri e messaggi divini, all’indirizzo dell’uomo che non sa ascoltare Dio.

L’adoratore è infine un uomo che ha un rapporto così profondo con Dio, una comunione così vera e una fede così concreta, che Dio può chiedergli qualsiasi cosa: lui la farà. L’adoratore è un uomo secondo il cuore di Dio, che da piacere al Padre, adempiendo tutti i Suoi voleri. Ne consegue che il favore divino sarà con lui sempre, perché Dio è con lui.

 

E' incredibile quando accade!

Nella foto accanto alcune centinaia di ragazzi in attesa sotto il sole. Cosa fanno? Attendono l'ora di Adorazione. Sono le 15.00 l'Adorazione sarà alle 19.00. Incredibile umanamente! Non impossibile a Dio.  

<<Ma l’ora viene, anzi è già venuta, che i veri adoratori adoreranno in spirito everità, perché tali sono gli adoratori che il Padre richiede.Dio è spirito, e quelli che l’adorano devono adorarlo in spirito e verità>>.

Vuoi approfondire il Tema dell'Adorazione Eucaristica?

Bibliografia Adorazione.pdf
Documento Adobe Acrobat 77.9 KB

SEGUICI SU FACEBOOK

Il brano che ci ispira

Roberto Bignoli

Roberto Bignoli, il cantautore italiano di ispirazione cristiana più conosciuto nel mondo, che ha deticato una canzone a Papa Giovanni Paolo II, "Non temere-Don't be afraid", realizzata insieme a Nico Fortarezza, musicista e cantautore noto per la sua collaborazione con Enrico Ruggeri.

Ultimo messaggio di Medjugorje
giovedì 2 novembre 2017 Cari figli, guardando voi riuniti intorno a me, vostra Madre, vedo molte anime pure, molti miei figli che cercano amore e conforto, ma nessuno glielo offre. Vedo anche quelli che fanno il male perché non hanno buoni esempi, quelli che non hanno conosciuto mio Figlio. Quel bene che è silenzioso e si diffonde per mezzo delle anime pure è la forza che sostiene questo mondo. I peccati sono molti, ma c’è anche amore. Mio Figlio vi manda me, la Madre, la stessa per tutti, affinché vi insegni ad amare per comprendere che siete fratelli. Desidera aiutarvi. Apostoli del mio amore, è sufficiente un vivo desiderio della fede e dell’amore e mio Figlio l’accoglierà, ma dovete esserne degni, avere buona volontà e cuori aperti. Mio Figlio entra nei cuori aperti. Io, come Madre, desidero che conosciate mio Figlio, Dio nato da Dio, il meglio possibile; che conosciate la grandezza del suo amore, di cui avete molto bisogno. Lui ha accettato i vostri peccati su di sé, ha ottenuto per voi la redenzione e in cambio vi ha chiesto di amarvi gli uni gli altri. Mio Figlio è amore. Egli ama tutti gli uomini senza differenza, tutti gli uomini di ogni paese e di ogni popolo. Se viveste l’amore di mio Figlio, figli miei, il suo Regno sarebbe già sulla terra. Perciò, apostoli del mio amore, pregate! Pregate che mio Figlio ed il suo amore vi siano più vicini possibile, affinché siate un esempio d’amore ed aiutiate tutti coloro che non hanno conosciuto mio Figlio. Non dovete mai dimenticare che mio Figlio, uno e trino, vi ama. Amate e pregate per i vostri pastori. Vi ringrazio.
>> leggi di più

Twitter PAPA FRANCESCO

SEGUICI SU TWITTER

Sondaggio veloce!

Come ci hai incontrato?

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

Collaboratori

Il sito della Parrocchia Santa Maria Maddalena

Anche all'interno del sito della Parrocchia potete scaricare i Bollettini che vengono emessi ogni settimana dalla Segreteria.