Parrocchia Santa Maria Maddalena

Si erge imponente nell'omonima piazza, a poche decine di metri da Cala Gavetta, dalla banchina commerciale, dal palazzo Municipale. Fin dal suo sorgere è stato ed è il Tempio dell'Arcipelago, centro aggregante e simbolo della sua unità spirituale, sede dei 12 parroci che dal 1768 ad oggi vi sono succeduti.                                                                  

ACCEDI QUI

Parrocchia dell'Agonia di Nostro Signore Gesù Cristo

Ubicata in via Silvio Pellico, la Chiesa dell?Agonia di N. S. Gesù Cristo, istituita Parrocchia nel 1963, è meglio conosciuta come la Chiesa del rione di Moneta, quartiere sorto a cavallo tra '800 e '900 attorno allo stabilimento industriale Arsenale Militare. 

La Chiesa venne costruita tra il 1906 e il 1908. 

ACCEDI QUI

Parrocchia della Medaglia Miracolosa

La Parrocchia fu dedicata alla Madonna della Medaglia Miracolosa per riconoscenza alle suore Vincenziane che fin dal 1896 hanno prestato la loro opera nell'Ospedale M.M. di La Maddalena. Della Parrocchia militare fanno parte i militari di carriera, i loro familiari e i militari di leva. A La Maddalena circa 2.500 persone. 

ACCEDI QUI

SEGUICI SU FACEBOOK

Il brano che ci ispira

Roberto Bignoli

Roberto Bignoli, il cantautore italiano di ispirazione cristiana più conosciuto nel mondo, che ha deticato una canzone a Papa Giovanni Paolo II, "Non temere-Don't be afraid", realizzata insieme a Nico Fortarezza, musicista e cantautore noto per la sua collaborazione con Enrico Ruggeri.

Ultimo messaggio di Medjugorje
sabato 2 settembre 2017 Cari figli, chi meglio di Me potrebbe parlarvi dell’amore e del dolore di mio Figlio? Ho vissuto con Lui, ho sopportato con lui, vivendo la vita terrena, ho provato dolore perché fui madre. Mio Figlio ha amato i pensieri e le opere del Padre Celeste, il Dio vero, e come mi diceva è venuto a redimervi. Io ho nascosto il mio dolore con l’amore e voi, figli miei, avete numerose domande, non comprendete il dolore, non comprendete che tramite l’Amore di Dio dovete accettare il dolore e sopportarlo. Tutte le persone lo proveranno in misura minore o maggiore, ma affrontato con la pace nel cuore e in stato di grazia c’è speranza. Questo è mio Figlio, Dio, nato da Dio. Le sue parole sono seme di vita eterna e seminate nelle anime buone portano molto frutto. Mio Figlio ha portato il dolore perché ha preso su di sé i vostri peccati. Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, voi che sopportate, sappiate che il vostro dolore diventerà luce e gloria. Figli miei, mentre sopportate il dolore, mentre soffrite, il Cielo entra in voi e voi a tutti coloro che vi circondano date un po’ di Cielo e molta speranza. Vi ringrazio.
>> leggi di più

Twitter PAPA FRANCESCO

SEGUICI SU TWITTER

Sondaggio veloce!

Come ci hai incontrato?

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

Collaboratori

Il sito della Parrocchia Santa Maria Maddalena

Anche all'interno del sito della Parrocchia potete scaricare i Bollettini che vengono emessi ogni settimana dalla Segreteria.