SANTA MARIA MADDALENA

22 Luglio 2013 -  Festa Patronale

Perché quest’isola si chiama “Maddalena?” Ce lo domandano anche i turisti. Noi locali, sappiamo che in tutto il territorio diocesano da S. Teodoro a Castelsardo, non c’è altra località che porti questo nome. Sappiamo anche che il suo nome antico era “Ilva”; per un periodo è stata chiamata “Porcaria”; si sa di un antico monastero, presumibilmente in zona Cala Chiesa, denominato “S. Angelo di Porcaria”. Ma poi come e chi gli ha cambiato il nome? Molto

probabilmente la presenza nell’arcipelago dei monaci benedettini dal XIII alla metà del XV secolo. Sappiamo che, oltre al monastero di S.Angelo a La Maddalena, ce ne era uno nell’isola di Lavezzi e uno nell’isola di S. Maria.

Al Priore di S. Maria, forse frate Guglielmo, il Papa Innocenzo IV, il 22 ottobre 1243, affidò l’incarico di togliere la scomunica alla giudicessa di Torres Adelasia che aveva sposato il re Enzo figlio dell’imperatore Federico II. Una missione diplomatica di grande importanza, evidentemente i monaci di S. Maria erano ben noti e il loro priore doveva essere un uomo molto stimato. La presenza dunque dei monaci facilmente influì nel dare ad alcune isole i nomi di santi: Santa Maria, Santo Stefano, Santa Maria Maddalena, legati anche a qualche piccola chiesa di cui abbiamo notizia come quella di S. Stefano. Nella scelta del nome “Maddalena” avrà influito anche la “Legenda Aurea”, un’antologia di santi molto diffusa nel Medio Evo e che racconta del viaggio di Maria Maddalena in barca verso la Provenza in Francia, presumibilmente attraverso le Bocche di Bonifacio e si racconta di un suo miracolo nel salvare il figlio di un principe di un’isola rocciosa. Tutto questo potrebbe spiegare la scelta del nome. Dicevano i latini: “Nomen est omen” per dire che il nome è un impegno, un programma, un augurio. Noi cittadini dell’isola, che portiamo il nome di S. Maria Maddalena, abbiamo anche l’impegno di essere, guardando a lei, annunciatori credibili di Cristo risorto.

D.D. (da Bollettino 29 Luglio 2013)

Guarda le immagini della festa Patronale nel sito degli amici di La MaddalenaTV. Clicca sul loro logo! 

Festa della Madonna della Pace

Chiesa in Stagnali - Isola di Caprera

Dillo ai tuoi amici!

Arriva la Festa per la Patrona Santa Maria Maddalena

Festa della Visitazione - 31/5 2013 Madonnina della Panoramica

Chiusura del mese Mariano all'Oasi della Panoramica in La Maddalena

Festa della S.ma Trinità 26 Maggio 2013

Chiesa Campestre dedicata alla S.ma Trinità -  La Maddalena - ultima domenica del mese mariano.

 

Il mal tempo non ha scoraggiato i fedelissimi devoti alla santissima Trinità. Il Comitato omonimo, presieduto da anni da Nardino Porcu, con il suo Staff, ha preparato da mesi la ricorrenza. Il parroco di Santa Maria Maddalena, don Domenico Degortes, ha celebrato la Santa Messa alle ore 17.30 in una chiesetta davvero gremita di fedeli. Hanno concelebrato con lui il viceparroco don Alberto Guevara, Don Paolo Piras, Don Gianfranco Pilotto, Don Olivier Mesana (Parroco di Ajaccio - Corsica) e il diacono Don Antonello Tumminello, quest'ultimo, anche predicatore del triduo dedicato alla figura della Trinità. Al termine della processione, breve a causa del mal tempo, lo staff del comitato ha aperto la festa con gustosi spuntini, lieta musica e la tanto attesa estrazione finale della "storica lotteria". Di seguito le fotografie.

Guarda anche il video nella pagina Don't be afraid TV

Festa della Madonnetta 1 Maggio 2013

Località Carlotto - Isola di La Maddalena, Sardegna, Italia.

Tantissimi pellegrini hanno partecipato alla Messa delle 0re 16.00 di questo mercoledì primo maggio 2013. A celebrare la funzione dedicata alla Madonna del mare sono stati Don Domenico Degortes, Don Andrea Domanski, Don Paolo Piras, Don Albert Guevara unitamente al diacono Don Antonello Tumminello. La Festa è stata curata dal Comitato Festeggiamenti Santa Maria Maddalena (Classe 1963). Dalla mattina alla sera centinaia di persone (indigeni e turisti) si sono assiepate in ogni angolo dello splendido scenario maddalenino. Musica, lotteria, balli, giochi e degustazione di squisitezze isolane. Simpatico anche il cosìdetto "Pozzo di San Patrizio" (oggetti di varia natura che i partecipanti hanno concesso in beneficenza). 

CONSULTA TUTTE LE FOTO DELLA NOSTRA GALLERIA!

Qui sotto

 

Ti va di dire ai tuoi amici che hai visto queste foto? Passa Parola!

SEGUICI SU FACEBOOK

Il brano che ci ispira

Roberto Bignoli

Roberto Bignoli, il cantautore italiano di ispirazione cristiana più conosciuto nel mondo, che ha deticato una canzone a Papa Giovanni Paolo II, "Non temere-Don't be afraid", realizzata insieme a Nico Fortarezza, musicista e cantautore noto per la sua collaborazione con Enrico Ruggeri.

Ultimo messaggio di Medjugorje
giovedì 2 novembre 2017 Cari figli, guardando voi riuniti intorno a me, vostra Madre, vedo molte anime pure, molti miei figli che cercano amore e conforto, ma nessuno glielo offre. Vedo anche quelli che fanno il male perché non hanno buoni esempi, quelli che non hanno conosciuto mio Figlio. Quel bene che è silenzioso e si diffonde per mezzo delle anime pure è la forza che sostiene questo mondo. I peccati sono molti, ma c’è anche amore. Mio Figlio vi manda me, la Madre, la stessa per tutti, affinché vi insegni ad amare per comprendere che siete fratelli. Desidera aiutarvi. Apostoli del mio amore, è sufficiente un vivo desiderio della fede e dell’amore e mio Figlio l’accoglierà, ma dovete esserne degni, avere buona volontà e cuori aperti. Mio Figlio entra nei cuori aperti. Io, come Madre, desidero che conosciate mio Figlio, Dio nato da Dio, il meglio possibile; che conosciate la grandezza del suo amore, di cui avete molto bisogno. Lui ha accettato i vostri peccati su di sé, ha ottenuto per voi la redenzione e in cambio vi ha chiesto di amarvi gli uni gli altri. Mio Figlio è amore. Egli ama tutti gli uomini senza differenza, tutti gli uomini di ogni paese e di ogni popolo. Se viveste l’amore di mio Figlio, figli miei, il suo Regno sarebbe già sulla terra. Perciò, apostoli del mio amore, pregate! Pregate che mio Figlio ed il suo amore vi siano più vicini possibile, affinché siate un esempio d’amore ed aiutiate tutti coloro che non hanno conosciuto mio Figlio. Non dovete mai dimenticare che mio Figlio, uno e trino, vi ama. Amate e pregate per i vostri pastori. Vi ringrazio.
>> leggi di più

Twitter PAPA FRANCESCO

SEGUICI SU TWITTER

Sondaggio veloce!

Come ci hai incontrato?

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

Collaboratori

Il sito della Parrocchia Santa Maria Maddalena

Anche all'interno del sito della Parrocchia potete scaricare i Bollettini che vengono emessi ogni settimana dalla Segreteria.